Cerca
 

More From Region

 

Controllo passaporti e dogane

  /  

 

All’arrivo in Israele, i visitatori sono sottoposti a un controllo di sicurezza ed è loro richiesto di presentare un passaporto valido per almeno sei mesi dalla data della loro partenza, e inoltre moduli di entrata con i loro dati personali.

In questa pagina:

Visto

Bagagli

I viaggiatori internazionali arrivano in Israele per molti motivi diversi, fra i quali turismo, affari, cure mediche e certi tipi di lavoro temporaneo. Il tipo di visto necessario è definito dalla legge sull’immigrazione, e dipende dallo scopo principale per il quale il viaggiatore arriva nel Paese. Si prega di notare che il possesso di un visto non garantisce l’entrata in Israele.
Allegato è possibile trovare un link al sito web del Ministero degli Affari Esteri, dove è indicato per quali Paesi è necessario ottenere prima un visto.  Si prega di notare che i turisti devono fare riferimento alla colonna Cittadini mentre “Servizio” si riferisce a Diplomatici che prestano servizio ufficiale.

http://mfa.gov.il/MFA/Pages/default.aspx


Dogana

All’aereoporto Ben Gurion e ai diversi punti di attraversamento esiste un sistema di transito doganale diviso in due percorsi, uno verde e l’altro rosso.
All’uscita dalla sala di arrivo passeggeri i visitatori che non hanno merci da dichiarare possono seguire il percorso verde. Articoli che non è necessario dichiarare:
-    Vestiti, scarpe e prodotti cosmetici personali – in quantità che possono generalmente essere portati nel bagaglio a mano del viaggiatore.
-    Bevande alcoliche– fino a un litro di superalcolico, e fino a due litri di vino, per persona che abbia almeno 17 anni.
-    Tabacco di tutti i tipi – fino a 250 grammi per persona che abbia almeno 17  anni.
-    Regali e altri prodotti – articoli diversi da bevande alcoliche, profumi alcolici, tabacco, e televisioni che costano fino a $200, come stabilito dall’impiegato al terminale di entrata, secondo l’elenco in suo possesso.
-    Cibo – fino a un peso complessivo di tre chili, a condizione che il peso di ogni tipo di cibo non superi un chilo.
-    Altri articoli come macchine fotografiche, binocoli, gioielli personali, strumenti musicali, attrezzatura da campeggio o sportiva, bicicletta e altri articoli di questo tipo.
I visitatori che portano merci per le quali deve essere pagato un deposito che sarà restituito quando lasciano Israele devono passare per il percorso rosso. Anche i visitatori che portano articoli che non compaiono nell’elenco di articoli duty free o nell’elenco degli articoli tassabili devono passare per il percorso rosso e dichiararli. In caso di dubbio, le autorità fiscali raccomandano di passare per il percorso rosso. Una mancata dichiarazione di articoli tassabili costituisce un reato, per il quale il viaggiatore deve pagare una multa amministrativa, può essere perseguito penalmente o le sue merci possono essere confiscate.
È proibito importare in Israele gli articoli seguenti senza un permesso emesso a priori: piante, armi da fuoco, carne cruda, materie prime, soldi o documenti falsi, coltelli o coltellini non destinati a uso professionale, ecc.
È permesso importare veicoli per uso personale. I visitatori possono anche acquistare un veicolo esentasse in Israele, a condizione che si impegnino a portarlo fuori da Israele quando lasciano il Paese, e comunque non più tardi di un anno dal giorno dell’esenzione fiscale o dal suo acquisto. Per ricevere un’esenzione fiscale deve essere presentata una patente straniera e una polizza assicurativa valide in Israele.
Indirizzo: Department of Customs, 5 Bank of Israel Street, The Government Complex, Jerusalem.
Telefono – 972-2-6664000

 

Controllo passaporti

All’arrivo in Israele, i visitatori sono sottoposti a un controllo di sicurezza ed è loro richiesto di presentare un passaporto valido per almeno sei mesi dalla data della loro partenza.
Arrivo per via aerea e per via di terra – Dopo il controllo del loro passaporto i viaggiatori in entrata continuano verso la zona di ritiro bagagli dei passeggeri. Sono a disposizione carrelli. Da qui, continuano verso il controllo doganale e l’uscita dall’aereoporto.
Nota importante per i turisti che continuano da Israele verso Paesi Arabi: Si consiglia di richiedere che non sia apposto sul passaporto un timbro israeliano. È necessario informare l’impiegato della richiesta prima che i documenti siano timbrati.
A cominciare dal 3 luglio 2008, è possibile non apporre timbri di entrata sui passaporti stranieri. In questi casi, è necessario compilare il modulo 17L inserendovi i propri dati personali e questo modulo sarà timbrato dagli addetti al controllo passaporti all’entrata/uscita. Il modulo 17L non sarà ritirato all’uscita dall’aereoporto poichè è necessario per il rimborso delle tasse e come prova di entrata legale.

di:  

infomazioni di: land gateways 2015


 

Sites & Attractions

 
The Yehudiya Forest Nature Reserve As you hike among the oaks, terebinth and Christ-th...
The banks of Nakhal Hadera (Khadera,) thick with eucalyptus trees, are habitat to thous...
Pools attract wide variety of birdlife, including ducks, plovers, yellow wagtails, red-...
Sorek Stalactite Cave Nature Reserve
One of the most impressive sites for watching the migration of predatory birds. Thousan...
The combination of the coast and large area of pools creates interesting bird watching ...
 

Accommodations

 
Rooms in the 18-storey Holiday Inn Crown Plaza face the sea, and there is direct access...
Hotel offers rooms with double beds and additional bed for children. Large families can...
Hotel with accessorized rooms and suites with Internet access, among other features. Th...
 

VideoSideVWP

 
 

RelevantArticle

 
 

Events In Area

 
 

Senza titolo

 
Informazioni utili