Cerca
 

 More From Region

 

Monte Carmelo

Fin dai tempi antichi, il Monte Carmelo è stato considerato simbolo di bellezza, luogo particolarmente adatto in ogni periodo dell’anno a gite ed escursioni per tutta la famiglia

In questa pagina:

Informazioni Generali

La riserva naturale Hai Bar

Fin dai tempi antichi, il Monte Carmelo è stato considerato simbolo di bellezza, luogo particolarmente adatto in ogni periodo dell’anno a gite ed escursioni per tutta la famiglia.

Il Monte Carmelo non è particolarmente elevato: raggiunge solo 546 metri sul livello del mare e si estende tra l’altipiano di Menashe a Sud, la Baia di Haifa al Nord e la Valle di Jezreel ad Est. I suoi confini sono ben delimitati così da creare un’ unità indipendente che raggiunge i 32 chilometri quadrati.

La vicinanza del Monte Carmelo al mare determina una elevata quantità di precipitazioni consentendo la crescita e lo sviluppo di vegetazione boschiva mediterranea. Estremamente varia e diversificata è la vegetazione che qui fiorisce durante il periodo primaverile con ben 670 differenti qualità di piante.

Nel corso del suo sviluppo geologico, molte differenti tipologie di rocce si sono qui formate: la maggioranza delle quali sono rocce sedimentarie derivate dall’accumulo di resti di animali rilasciati dal mare.

Nel tempo in cui l’intera area era sommersa dalle acque del mare, la regione del Carmelo fu teatro di differenti eruzioni vulcaniche che diedero origine a rocce di Basalto; oltre a queste, il Carmelo presenta rocce formatesi da scheletri di animali come crostacei e coralli.

Le depressioni geologiche originatesi nella zona hanno creato ripide scarpate la più impressionante delle quali è situata sulla parte Est della montagna perpendicolarmente alla Valle di Jezreel.

 

 


Insediamenti preistorici

Sul Carmelo sono stati rinvenuti insediamenti risalenti a migliaia di anni fa, iniziando dall’epoca dell’uomo preistorico le cui tracce sono state rinvenute nell’area, arrivando fino a testimonianze di 200 mila anni fa.

 

In un certo momento dell’era preistorica si è qui distinto e definito un ben preciso tipo umano tanto da essere classificato come “Uomo Carmelitano”.

 

Ancor oggi lo scenario “umano” qui presente risulta estremamente interessante.

 

Sul Carmelo aabitano Ebrei, Drusi, Cristiani, Mussulmani, adepti del movimento religioso detto Bahai ed Armadi. Uno dei simboli della città di Haifa è il dorato tempio dei Bahai ed i differenti luoghi di culto dedicati per lo più al profeta Elia – l’uomo del Carmelo -  aggiungono fascino a questo luogo. La storia di Elia è anche conservata nel Muhraka dove il Monastero Carmelitano ricorda la lotta di Elia contro i sacerdoti del dio Baal, così come narrato nella Bibbia.

 

Sulle pendici nord occidentali del Carmelo, la città di Haifa si affaccia sul Mediterraneo e controlla la baia dando così luogo ad uno dei più grandi porti d’Israele.

 

Boschi naturali e varietà di fiori

Una grande parte del Monte Carmelo è ricoperta da foreste e boschi che per tutto l’anno conservano il proprio colore senza ingiallire. Grazie all’elevata quantità di precipitazioni ed all’elevato tasso di umidità, la natura velocemente si rigenera anche a seguito dei danni causati eventualmente dal fuoco e dalla deforestazione voluta dall’uomo.

 

I boschi hanno una varietà di alberi che vengono utilizzati in Israele per la creazione di foreste naturali. Alcune varietà di fiori in primavera presentano colori brillanti e vivaci e profumi inebrianti. Gli alberi sono ampiamente distanziati e tra di essi si trovano cespugli di fiori di colore giallo, bianco, rosa e viola.

 

Accanto ai boschi mediterranei, il Carmelo presenta anche una pineta naturale. Questa si integra con le conifere piantate dall’uomo. Nonostante i numerosi incendi scoppiati nel corso degli anni, molte delle conifere spontanee o piantate dall’uomo sono sopravissute e si sono trasformate in straordinari alberi d’impressionante dimensione.

Il Carmelo è una regione piena di attrazioni turistiche. Si può percorrere la “Nof Carmel” una strada lunga 25 chilometri adatta a tutti i tipi di veicoli. Si potranno poi visitare i villaggi Daliyat al-Kamel e Isfiya abitati dai Drusi scoprendone così le tradizioni. Questi villaggi hanno molti autentici ristoranti e tradizionali mercati che attraggono molti Israeliani e turisti.

 

Un altro sito del Carmelo è appunto la riserva zoologica posta sotto la protezione della “Hai Bar” dove vengo allevati pecore e capre, cervi e daini così da essere poi liberati ed inseriti nella natura circostante.

 

La riserva naturale di Nahal Mearot sulla parte Over della montagna consente di scoprire come vivesse l’uomo preistorico di cui è stata qui rinvenuta testimonianza. Un supporto audiovisivo presente nel parco ed un percorso che passa attraverso le grotte utilizzate da questo inquilino della preistoria ne consentiranno di scoprirne il passato affascinante.

 

Al centro della montagna vi è il Mahtsevot Kdumim dove in epoca bizantina sono state estratte pietre per la costruzione degli edifici.

 

Sulla cima, sarà possibile compiere insolite escursioni alla scoperta di zone come quella intorno al fiume Kelah conosciuta come la “Piccola Svizzera”, quella intorno al fiume Nesher con il ponte che attraversa i suoi canali, e l’area di Mizpe Ofer con vista sul villaggio di Fureidis e l’Havat Mishmar HaCarmel” un parco nazionale recentemente inaugurato dove sarà possibile godersi una splendida vista e campeggiare anche per tutta la notte.

 

 
 

 

 

Una delle più grandi riserve naturali d’Israele

Più di 80 Dunam ( 1 Dunam = 1000 m2 ) del Monte Carmelo sono una riserva naturale. Sono stati creati sentieri che consentono ai turisti di raggiungere le aree di parcheggio sempre all’ombra. Lungo i percorsi si possono incontrare uccelli in vedetta e punti per l’organizzazione di picnic.

 

Da questi luoghi è possibile fruire della vista della valle di Jezreel ad Est, dell’Alta Galilea a Nord e delle spiagge del mediterraneo ad Ovest.

 

In un’altra parte della riserva naturale il progetto di conservazione della natura della “Hai Bar” ha dato luogo ad un’area per preservare la fauna selvatica proteggendola dall’estinzione consentendo così un ripopolamento nell’area attraverso l’istituzione di un parco tutelato dall’Autorità per la conservazione e la protezione dei Parchi Nazionali.

 

Haifa, la Città del Carmelo

Haifa ed i giardini Bahai
 

Il distretto che comprende la città di Haifa è il terzo per grandezza in Israele.

 

Haifa è ubicata lungo un pendio di fronte al mare in cima alla quale si trovano il monastero “Stella Maris” e la famosa Università di Haifa.

 

La città ospita una grande varietà di hotel di differente tipologia, centri commerciali e molteplici musei. “La Grotta di Elia” dove, secondo la tradizione, il profeta si nascose da coloro che lo perseguitavano, la funicolare che va da Bat-Galim fino alla cima della montagna e le testimonianze del periodo dei Templari.

 

I Templari erano coloni tedeschi che hanno costruito le loro belle case di pietra durante il XIX secolo, La città presenta anche la più importante stazione ferroviaria del Paese ed un museo dedicato alla storia della ferrovia dove si racconta la storia della ferrovia in Israele dal periodo ottomano ad oggi.

 

Ancora una volta però il gioiello della corona della città di Haifa è il tempo Bahai che ha scelto Haifa come il centro mondiale della propria religione. Il tempio è circondato dai più grandi giardini presenti in Israele, famosi in tutto il mondo per la loro bellezza e peculiarità.

 

 

 

Articolo a cura dell’Associazione Guide Turistiche d’Israele:

 http://www.tour-guides.co.il/itg/

 
 

 Sites & Attractions

 
The winery was established in 2002 and it produces approximately 10,000 bottles annual...
The winery was established in 2002 and it produces 3,000 bottles annually. It is situat...
The winery was established in 2001 and it produces around 9000 bottles annually. The gr...
The winery was established in 1882 and it produces approximately 15 million bottles ann...
The Bahai World Center on Haifa's Mount Carmel consists of nineteen terraced gardens an...
Hecht Museum in Haifa University was founded in 1984 by Dr. Reuven Hecht. the museum is...
 

 Accommodations

 
 

 VideoSideVWP

 
 

 RelevantArticle

 
 

 Events In Area

 
 

 Senza titolo

 
Regioni